PIEDE REUMATICO, ARTROSICO, DOLOROSO, DELL’ANZIANO

Patologie sistemiche che colpiscono le articolazioni e le ossa, come l’artrite reumatoide e l’artrosi, portando a deformità anche a livello del piede, sono frequenti. Anche l’età senile di per sé, implica una maggior usura delle strutture ed una loro degenerazione che spesso si manifesta con deformazioni, ad esempio delle dita, e dolore.

In queste situazioni, anche la cute in corrispondenza delle sporgenze ossee è spesso sofferente e può presentare callosità, lesioni e borsiti. In questi casi il trattamento podologico di rimozione delle callosità e di medicazione e protezione di lesioni o borsiti è necessario per ripristinare e mantenere in salute il piede e la persona che diversamente tenderà ad evitare di uscire e di camminare.

Piede artrosico

Piede artrosico

Piede reumatico

Piede reumatico

La terapia ortesica plantare è fondamentale innanzitutto per dare sollievo a situazioni di dolore e secondariamente, dove possibile, per cercare di ripristinare una corretta biomeccanica che riduca le sollecitazioni di zone sovraccaricate. In questi casi il Centro di Podologia Brasca appronta plantari palliativi, con appoggio molto morbido e confortevole. Se non corretta, andrà e riequilibrare la distribuzione dei carichi, specie a livello del metatarso e, se compresenti altre alterazioni anatomiche e funzionali o patologie, andrà a personalizzare l’ortesi in base alla situazione presentata (instabilità, eccesso pronatorio, talalgie, ecc.).Specie nelle patologie a rapida evoluzione come l’artrite reumatoide, i controlli per il monitoraggio della condizione cliniche e le relative modifiche delle ortesi plantari devono essere frequenti (almeno ogni 6 mesi). Anche la terapia ortesica digitale in questi casi è molto utile per allineare, proteggere e scaricare le sporgenze ossee e le zone di conflitto dolorose per ridurre il conflitto con la calzatura, prevenire callosità e lesioni.

Col passare degli anni, le unghie subiscono un cambiamento fisiologico; esse infatti nel tempo tendono a diventare più spesse e nel contempo meno elastiche e compatte. Ciò favorisce l’instaurarsi di onicomicosi (=malattie causate da funghi). La predisposizione alle micosi delle unghie aumenta anche in presenza di unghie modificate a seguito di traumi subiti, di patologie circolatorie, di diabete, ecc., che influiscono negativamente, tra le altre cose, anche sulle unghie.

Le onicodistrofie (=alterazioni delle unghie), come ad esempio le onicogrifosi (=unghie ispessite), sono quindi frequenti ed è importante sottoporle a trattamento podologico periodico di riduzione dello spessore eccessivo e di accorciamento adeguato-

Piede reumatico con onicodistrofia (=alterazione delle unghie)

Piede reumatico con onicodistrofia (=alterazione delle unghie)